Associazione Nazionale di Pazienti. Fare informazione per creare consapevolezza
ENDOMETRIOSI: COME CURARSI CON LA MEDICINA INTEGRATIVA

Carissime/i, qualche mese fa siamo state contattate dalla Dottoressa Valentina Pontello che ci raccontava un progetto al quale lavora con grande impegno da anni.

La Dottoressa ha scritto un libro molto bello e interessante dal titolo Endometriosi: come curarsi con la medicina integrativa e data la reciproca stima e collaborazione che abbiamo da anni, chiedeva alla nostra Presidente di scrivere la prefazione di esso.

Non solo, la Dottoressa ha fatto un gesto molto nobile, quello di devolvere il ricavato ai progetti dell’A.P.E. Onlus.

In questo libro sono presenti tantissimi argomenti quali : Una storia di donne, La medicina convenzionale, La Medicina Tradizionale Cinese, L’endometriosi da un’altra prospettiva, La terapia, A proposito del dolore, L’ infertilità, La fitoterapia tradizionale cinese, La Fitoterapia, Massaggio e metodiche complementari, Altre medicine alternative, Alimentazione, Counseling e psicoterapia, Aspetti legislativi: l’endometriosi nei LEA.

Abbiamo chiesto alla Dottoressa di fare una chiacchierata e raccontarci qualcosa di lei e del libro che è stato pubblicato a gennaio 2018.

 

Carissima Dottoressa, ci racconti un pò di lei

Mi chiamo Valentina Pontello, lavoro come ginecologa libera professionista a Firenze. Nel 2012 conseguo il Master in Medicina naturale a indirizzo Fitoterapia e nel 2014 mi diplomo Counsellor secondo L’Approccio Centrato sulla Persona.

Come mai ha deciso di occuparsi di endometriosi

Mi sono formata sull’endocrinologia ginecologica, per cui mi occupo prevalentemente di questioni legate all’età fertile e al ciclo mestruale, dall’adolescenza alla perimenopausa. Mi sono resa presto conto di quanto purtroppo sia comune l’endometriosi e di quanti problemi porti alle donne, riguardo al ciclo mestruale, alla fertilità e alla sessualità. Questa patologia abbraccia quindi tutti i settori della ginecologia, e nessuno di noi medici, neanche di altre specialità, può esimersi dal conoscerla e riconoscerla. Io stessa ne soffro, e avere avuto una diagnosi precoce, pur in assenza di sintomi, mi ha aiutata a preservare la fertilità.

Da quanto collabora con l’APE e perchè ha deciso di farlo

Collaboro con APE dal 2012, l’anno in cui mi sono diplomata Fitoterapeuta. Le associate hanno apportato un contributo essenziale alla mia tesi di Master in Fitoterapia. Rispondere alle loro domande sul forum medici è il mio modo per ringraziarle.


Siamo curiose di sapere da dove è nata l’idea di scrivere il suo libro e di cosa parla

Come accennavo l’APE mi ha aiutata a divulgare un questionario sull’uso delle medicine alternative nell’endometriosi. Nella mia attività clinica, avevo l’impressione che ci fosse un alto uso di queste medicine e che questo avvenisse spesso con l’autoprescrizione. Il questionario, a cui hanno risposto oltre 1600 donne, ha confermato che una donna su 4 affetta da endometriosi si cura con la medicina alternativa e che spesso l’informazione passa da internet, soprattutto per quello che riguarda l’autoprescrizione di integratori. Questo può comportare dei rischi, legati alla scarsa efficacia e sicurezza di certi rimedi. Ho fatto quindi una ricerca, durata diversi mesi, su oltre 200 articoli di letteratura internazionale per trovare informazioni su quanto la medicina alternativa sia efficace nel curare l’endometriosi.

Nel questionario c’erano anche degli spazi in cui si poteva esprimere commenti. È emerso un materiale del tutto inatteso, lo sfogo di chi, affetta da endometriosi, deve sopportare tante difficoltà nella vita di ogni giorno, ma anche esternazioni positive, su quanto l’APE sia di aiuto, nella dimensione del gruppo. Questo materiale non è stato scartato, pur non facendo parte della tesi universitaria, ma è diventato il fulcro della tesina di Diploma in Counselling secondo l’Approccio Centrato sulla Persona.

La mia tesi però non doveva rimanere a prendere polvere su uno scaffale, ma è stata concepita per essere divulgata e per aiutare le donne a fare le scelte corrette riguardo alla loro salute. Mi ha aiutata a farla diventare un testo pubblicabile la Sig.ra Manuela La Ferla, editor di Casadellautore.it. La sfida è stata lasciare intatto il rigore scientifico, pur rendendo comprensibile il testo, in modo da renderlo adatto a essere letto sia dalle pazienti sia dai loro medici. Questo, infatti, è il mio desiderio: che le donne, dopo averlo letto, lo passino al loro dottore.

 

Noi abbiamo letto il libro è ci è piaciuto molto, crediamo che la Dottoressa abbia fatto un lavoro veramente meritevole!

Se anche voi siete curiose di leggerlo potete acquistarlo sul sito Amazon  https://www.amazon.it/Endometriosi-come-curarsi-medicina-integrativa-ebook/dp/B078WR7J6Q/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1517855513&sr=1-1

 

 


Lascia una risposta

Ti devi essere autenticato per postare un commento.