Associazione Nazionale di Pazienti. Fare informazione per creare consapevolezza
ENDOMETRIOSI: COME CURARSI CON LA MEDICINA INTEGRATIVA
2018
0

Carissime/i, qualche mese fa siamo state contattate dalla Dottoressa Valentina Pontello che ci raccontava un progetto al quale lavora con grande impegno da anni.

La Dottoressa ha scritto un libro molto bello e interessante dal titolo Endometriosi: come curarsi con la medicina integrativa e data la reciproca stima e collaborazione che abbiamo da anni, chiedeva alla nostra Presidente di scrivere la prefazione di esso.

Non solo, la Dottoressa ha fatto un gesto molto nobile, quello di devolvere il ricavato ai progetti dell’A.P.E. Onlus.

In questo libro sono presenti tantissimi argomenti quali : Una storia di donne, La medicina convenzionale, La Medicina Tradizionale Cinese, L’endometriosi da un’altra prospettiva, La terapia, A proposito del dolore, L’ infertilità, La fitoterapia tradizionale cinese, La Fitoterapia, Massaggio e metodiche complementari, Altre medicine alternative, Alimentazione, Counseling e psicoterapia, Aspetti legislativi: l’endometriosi nei LEA.
Leggi tutto

ISTITUITO UN REGISTRO NAZIONALE PER L’ENDOMETRIOSI!
2018
0

1 Dicembre 2017

In questo 2017 un’altra grande notizia riguarda il mondo dell’endometriosi e testimonia come l’attenzione per la stessa sia in costante evoluzione anche da parte delle istituzioni.
Nel 2004, una rilevazione del Census Bureau evidenziava che la malattia poteva interessare quasi 3.000.000 di donne su una popolazione di 58.057.477, ma fino ad oggi le donne con endometriosi aspettavano ancora di sapere il numero esatto di persone colpite dalla patologia!
Senza un Registro Nazionale Endometriosi, senza una legge, senza un interesse concreto da parte delle istituzioni, non era possibile nemmeno indicare quante donne in Italiane ne fossero davvero affette. Ma oggi qualcosa sta cambiando in termini di riconoscimento sociale, e sono sempre di più le luci di speranza che si accendono per le donne di oggi e di domani. Dopo i LEA e la risoluzione del Parlamento Europeo, ebbene è arrivato anche il Registro Nazionale Endometriosi, un passo importante che l’A.P.E. ha richiesto dalla sua fondazione ad oggi! Leggi tutto

QUESTIONARIO PER TESI INFERMIERISTICA
2018
0

 

Care amiche,

l’A.P.E. onlus, in linea con gli obiettivi e gli scopi che si prefigge dalla sua fondazione ad oggi, è felice di aiutare chi sceglie l’endometriosi come argomento di tesi di laurea. Crediamo infatti che stia a tutte noi dare un contributo a chi vuole aiutarci, e abbiamo accolto con piacere la proposta di collaborazione della Dott.ssa Stefania Rita Ielo, laureanda del Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università degli Studi di Perugia.  Leggi tutto

AUGURI DI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO

Carissime/i tutti,

questo Natale abbiamo pensato di farvi un regalo speciale e così abbiamo deciso che il numero di dicembre del nostro notiziario bimestrale “Il Pungiglione” sarà visibile e scaricabile da tutti qui:     Il Pungiglione_DICEMBRE2017

Ne “Il Pungiglione” , il notiziario dell’APE Onlus riservato ai soci, ogni due mesi pubblichiamo informazioni scientifiche aggiornate, facciamo il resoconto di tutte le attività organizzate dalle nostre volontarie, intervistiamo persone che si occupano di endometriosi, parliamo dell’aspetto psicologico della malattia, seguiamo una dieta appropriata con le ricette della nostra rubrica “Cucin-endo” e molto, molto altro!

I dettagli su come avere  “Il Pungiglione” li trovate qui:   https://www.apeonlus.it/far-crescere-la-p-e-informare-e-prevenire/il-pungiglione/

Buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti voi!!

“Quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento” , vi auguriamo di cuore che il vostro 2018 siamo costellato di mulini a vento!

ENDOMETRIOSI: IL CAMBIAMENTO INIZIA AL PARLAMENTO EUROPEO
2017
1

14.2.2017

Carissime,

oggi è un giorno importante per le donne affette da endometriosi, che assistono finalmente ad un riconoscimento sociale senza precedenti. Pochi giorni fa Vi abbiamo dato in esclusiva una notizia che siamo felici di poter dire essere divenuta realtà: Il Parlamento Europeo* ha approvato una proposta sulla parità di genere nella salute clinica, in cui si parla di endometriosi come non è mai stato fatto prima. Leggi tutto

Pubblicati i nuovi LEA: lo Stato riconosce l’endometriosi
2017
1

19.3.2017

Carissime,

abbiamo finalmente appreso che i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) del Servizio sanitario nazionale, risultano pubblicati in Gazzetta Ufficiale. Da ieri lo Stato riconosce l’endometriosi come malattia cronica ma non solo: una malattia esistente e meritevole di tutele, aspetti che dalla fondazione dell’A.P.E. ad oggi erano rimasti solo obiettivi da raggiungere.

Come ha affermato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin si tratta di un “passaggio storico” , che esprime un riconoscimento sociale da parte delle istituzioni, una premessa che cambia le prospettive per noi pazienti, ma che a nostro avviso non rappresenta un cambiamento radicale in termini pratici per chi convive con l’endometriosi.

I motivi sono gli stessi per i quali l’A.P.E. si batte da anni, e che quest’estate avevamo portato all’attenzione delle istituzioni dopo aver visionato la bozza dei LEA, bozza che almeno per quanto riguarda l’endometriosi non è mai stata modificata.

Come vi avevamo anticipato nel nostro articolo e come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, le tutele previste riguardano solo casi di ENDOMETRIOSI “MODERATA” e “GRAVE” (III e IV STADIO ASRM), e prevedono visite di controllo, 3 tipologie di ecografia differenti e clisma opaco. Leggi tutto

Endometriosi: linee guida per la diagnosi e il trattamento
2017
0

L’endometriosi è una patologia cronica che, nonostante l’istituzione tardiva (solo nel 2017) di un Registro Nazionale attivo, si stima colpisca circa 3.000.000 MILIONI di donne in Italia.
Da qualche mese l’endometriosi è finalmente stata inserita nei nuovi LEA (Livelli Essenziali Assistenza) e se pur la strada sia ancora lunga per parlare di aiuti e tutele eficaci per le donne affette, un primo, importante passo è stato fatto.

Ad oggi ancora molte donne ricevono una diagnosi in tempi troppo lunghi, per questo motivo le nuove Linee guida, realizzate dal National Institute for Health and Care Excellence (NICE) sono un ottimo strumento per la diagnosi ed il trattamento dell’endometriosi.

Cliccando QUESTO LINK potete leggere la versione italiana delle linee guida redatte dalla Fondazione GIMBE.
Autori:
Dr. Antonino Cartabellotta
Prof. Fabio Ghezzi
Dr. Antonio Simone Laganà

Dicembre 2017

PREPARIAMOCI AD AFFRONTARE LA VISITA DAL GINECOLOGO
2017
0

La maggior parte di noi ha ben presente cosa vuol dire attendere per mesi o anni una diagnosi, una risposta ai nostri problemi. Il momento della visita ginecologica nel centro specializzato, così agognato, è quindi spesso carico di molte aspettative ed angosce.
Nel breve tempo che ci è messo a disposizione, dobbiamo infatti concentrare la descrizione del nostro stato di salute (dando importanza ai sintomi più rilevanti) e delle nostre aspettative per il futuro prossimo (una gravidanza? Liberarci dal dolore? Affrontare un particolare aspetto della malattia?), essere visitate, ascoltare cosa ci dice il ginecologo (e cercare di capirlo), riflettere sulle sue proposte e prendere una decisione terapeutica insieme. Insomma, mica facile!
Tutto questo è condito da ansia, insicurezza, a volte un po’ di sconforto, che non rendono certo semplice rimanere lucide e concentrate.
Per questo motivo, molte donne escono dalla tanto attesa visita nel centro specializzato con dubbi e confuse, rimpiangendo di non essersi fatte capire meglio o di non aver chiesto maggiori spiegazioni.

Leggi tutto

QUESTIONARIO SULLA PMA PER TRATTAMENTO OLISTICO
2017
0

L’A.P.E. onlus, in linea con gli obiettivi e gli scopi che si prefigge dalla sua fondazione ad oggi, è felice di aiutare chi porta avanti nuovi studi.
Condividiamo il test realizzato da Alessandra di Ioia operatrice olistica in formazione, e chiediamo la cortesia di compilarlo a chi ha seguito il percorso di PMA.

Leggi tutto

Rendiconto 5X1000 anno 2014
2017
0

Con riferimento ai c.d. “enti del volontariato” il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è competente a vigilare sul corretto utilizzo del 5 per mille.

Come da normativa vigente pubblichiamo il rendiconto del 5×1000 per l’anno finanziario 2014 ricevuto nell’anno 2016.

pagina 1   pagina 2     pagina 3