Autore Articoli

16 Maggio 2018 alle 19:31

Buonasera a tutte,

Dopo 3 anni di ricerca di una gravidanza e giri tra vari ginecologi approdo al secondo centro di pma (al primo non avevo alla fine fatto alcun tentativo)e mi dicono che ho adenomiosi alla parete posteriore dell’utero e pure estesa. Mi dicono che devo tentare andando tre mesi in soppressione, che presumo sia la menopausa indotta, e poi si procedera non ho capito bene come. Ora, io sono parecchio amareggiata, per le difficoltà che si prospettano per una gravidanza e per il che nessuno in tre anni di visite e soldi spesi se ne sia accorto. Ma vabbe, a parte questo. Vi vorrei fare un paio di domande, perchè credo che qui siate (purtroppo) tutte molto esperte: è davvero così difficile rimanere incinta con adenomiosi? ed esiste un modo più blando, tipo la pillola, per tenerla a bada per un po?

Vi ringrazio fin da ora per eventuali risposte

ciao e buona serata


8 Luglio 2018 alle 17:08

Ciao a tutte!
Mi sono iscritta da poco al gruppo. A fine maggio mi hanno diagnosticato endometriosi profonda del tratto retto vaginale e domani mi faranno il clisma opaco. Ho un dubbio sul digiuno dopo la cena: si puó bere acqua? E devo trattenere la pipì della notte per fare l’esame al mattino?


6 Agosto 2018 alle 15:56

Ciao a tutte, sono nuovissima, per cui sicuramente starò sbagliando qualcosa nell’uso di questo gruppo 😂

Mi è stata diagnosticata l’endometriosi, senza assolutamente spiegarmi cosa fosse né come tenerla sotto controllo, quando sono stata operata di cisti endometriosica a 19 anni.

Ovviamente non sapevo che avrei dovuto continuare a prendere la pillola e, soffrendo anche di emicrania, l’ho presa e sospesa non so quante volte. Finché due anni fa, a 30 anni, dopo un anno e mezzo che cercavo un bimbo, ho iniziato a stare male seriamente.

Dopo essermi presa dell’esagerata e di quella con tanta aria nell’intestino, sono finalmente approdata a un ginecologo che mi ha rispiegato bene cosa fosse l’endometriosi (IV stadio con probabile coinvolgimento di intestino e organi nella zona) e indirizzato alla pma, rimandando qualunque cosa a dopo la gravidanza.

Per fortuna la gravidanza c’è stata, con un’ICSI. Ma ovviamente non ha portato i benefici sperati, e dopo sei mesi, nonostante la pillola progestinica, oggi ho avuto un bell’attacco di endometriosi! Ora sono spaventatissima, perché SO che dovrò essere operata… Chi di voi ha fatto questa operazione, con resezione intestinale? O di altri organi? Com’è andata?

Grazie in anticipo per le risposte 🤗🤗🤗


16 Agosto 2018 alle 16:06

Ciao,

vorrei sapere qual è il miglior centro in Italia specializzato in endometriosi e infertilità. Ho 35 anni, risiedo a Bari (xxxxx), ho fatto due interventi per endo e sono reduce da due icsi fallite. Vorrei capire se l’endo è tornata ed è l’unica causa della mia infertilità e se ci sono degli approcci diversi dalla fivet che mi consentano di avere una gravidanza naturalmente.

Mi hanno parlato di questi centri: xxxxxx

Mesi fa ho fatto una visita ad xxxxxxx ma non sono rimasta soddisfatta.

Grazie.


Loredana

16 Agosto 2018 alle 19:42

Ciao Loredana,

per prima cosa, essendo io una delle moderatrici del forum, ti consiglio  di leggerne il regolamento: non si possono pubblicamente scrivere i nomi di centri, per questo li ho oscurati.

Per quanto riguarda il consigliarti un centro migliore rispetto ad un altro è impossibile, perché non è detto che dove mi son trovata bene io ti possa trovare bene tu. L’importante è che sia un centro specializzato e sul sito trovi la lista dei centri pubblici presenti in Italia.

Un abbraccio


Alessandra Tonello
Co-Referente gruppo APE di Rovigo

21 Settembre 2018 alle 22:32

Salve mi chiamo Carmen e sono di Tarquinia un paesino vicino Viterbo sono stata operata il 15 giugno ero piena di aderenze sopratutto tra intestino che avevano formato una sacca e nell’ appendicite  infatti me l’hanno tolta poi ho tolto 3 noduli all’ intestino una ciste ovarica  e mi hanno raschiato una tuba. Ora dopo tre mesi sento ancora doloretti ma la ginecologa  mi a detto di smettere il primolut  e di cercare subito una gravidanza .sono tre giorni che l’ho sospesa ma mi sono aumentati tantissimi i dolori fino a prendere 2 antidolorifici ..secondo voi è  normale  ? Quanto ci metterà il ciclo a tornare ? E avrò  sempre questi dolori ? Grazie a chi mi può  rispondere


D arrigo carmelina

23 Settembre 2018 alle 11:30

Ciao Carmelina,

a me è stato detto che ci vogliono almeno 6 mesi prima di vedere dei miglioramenti. Comunque, sei seguita in un centro specializzato?


Alessandra Tonello
Co-Referente gruppo APE di Rovigo

4 Ottobre 2018 alle 0:25

Buonasera ragazze,

dopo 8 mesi con la pillola Zoely che va presa per forza, devo dire di star meglio e sono riuscita bene o male a riprendere le mie attivita’ di prima, anche se con innumerevoli effetti collaterali..

E’ sorto un nuovo problema, praticando sport, in particolare aerobica, mi sono accorta subito le ore successive di avere dei dolori pazzeschi alle ovaie,  sembrava quasi che si stessero strappando, la sensazione e’ proprio quella di qualcosa che viene tirato dall’interno e una forte infiammazione, come un fuoco interno alle ovaie.  Ho pensato alle aderenze.. che siano queste a tirare?

per me e’ ancora un mistero, solo che mi succede sempre, ogni volta che pratico sport.  In aggiunta una forte nausea.

Sicuramente sara’ una delle prox domande alla gine.. ma anche a voi capita lo stesso?

grazie, ciao Aurys

 

 


10 Novembre 2018 alle 11:04

Cara Aurys,

 

a me è successo facendo yoga! Credo che, dato che ho una ciste abbastanza grossa all’ovaio e in più anche dei noduli all’intestino (oltre alle aderenze), sforzando i muscoli degli addominali mi infiamma quella zona. Io ho avuto dolori parecchio forti per più di una settimana…

 

Un abbraccio,

Lara


21 Novembre 2018 alle 16:19

Salve. Ho una domanda e speravo che voi poteste illuminarmi. Da qualche mese so di avere una ciste endometriosica all’ovaio dx. La prima volta mi è stata misurata di circa 2,5 cm. Un mese dopo, durante un’ecografia all’addome, risultava 3,5 cm. Allarmata, sono tornata dal ginecologo, che l’ha misurata 3,2 cm. Qualche mese dopo, durante un’altra visita ginecologica, risultava 2,4 circa. Qualche giorno fa ho fatto una RM allo scavo pelvico, per vedere se c’erano altri focolai (ce n’è uno di circa 1cm all’istmo) e la suddetta ciste risulta di nuovo più grossa, circa 3,3 cm. Non capisco. Come mai questa ciste cresce e diminuisce così spesso, anche di 1 cm, in così poco tempo? È normale?


21 Novembre 2018 alle 18:26

Carissima,
Le cisti endometriosiche tendono a regredire in assenza di ovulazione, quando si è sotto terapia ad esempio. Il ginecologo che ti segue è specializzato? Non ti ha prescritto alcuna cura? È importante affidarsi a medici esperti.
Ti ricordo che puoi consultare la lista dei centri pubblici presente sul sito. Un abbraccio
Carla


1 Dicembre 2018 alle 21:07

Buonasera a tutte, sono in cura presso un centro specializzato di Xxxxx da quasi un anno, mi sono recata subito in questo centro dopo aver scoperto con una buona ecografia ed un ottima ecografista cosa mi faceva soffrire da tanti anni. In precedenza avevo fatto annualmente esami e visite ma mai nessuno fino ad allora mi aveva parlato di endometriosi, adenomiosi ecc. Ora sono seguita da specialisti e sto provando l’ennesima terapia ormonale perché quelle fatte finora non erano adatte a me, più in là valuteranno se dovrò fare o meno l’intervento. Inoltre mi hanno consigliato di usare alcune creme tra cui Travocort non per l’azione antimicotica ma perché ha cortisone, volevo se qualcuna di voi lo ha usato per lunghi periodi di tempo e come si è trovata. Grazie mille.


25 Dicembre 2018 alle 14:48

ciao a tutte! sono nuova del gruppo e purtroppo ho saputo di avere l endometriosi a maggio di quest anno… ho iniziato da 3 mesi la pillola (seasonique),perchè purtroppo i dolori erano troppo forti! mi ha detto il dottore che ci vorrà un pò prima che il fisico si abitui ma io continuo a sentirmi sempre stanca.. mi aiuto con le vitamine del gruppo B ma ho sentito parlare anche di integratori e dieta.. qualcuno sa darmi consigli al riguardo? possono aiutare a sentirsi meno deboli?

 


11 Febbraio 2019 alle 9:59

Buongiorno a tutte, per problemi legati all’endometriosi e ad un lieve prolasso alla vescica che mi causano disagi vari ho iniziato la riabilitazione per il pavimento pelvico: qualcuna ha avuto beneficio da questo percorso ed è sono durati molto questi esercizi?

saluti

Martisol